cosa vedere dubrovnik croazia
Viaggi

Cosa vedere a Dubrovnik

Dubrovnik è stata per decenni una delle destinazioni turistiche più conosciute della Croazia grazie a punti d’interesse come il suo centro storico medievale cinto da mura secolari, ed è proprio grazie alle sue torri e ai suoi portali antichi che è stata scelta come set per registrare la celebre serie de “Il Trono di Spade”, fatto che non ha potuto non accrescere la popolarità di questo piccola città della Croazia.

Non solo: il suo successo è stato determinato anche dal passaggio delle navi da crociera, che vedono Dubrovnik come tappa obbligata nel mare Adriatico: per questo motivo la città si è meritata il titolo di località più visitata del paese, arrivando addirittura a superare il milione di visitatori negli ultimi anni.

La più grande attrazione di Dubrovnik è costituita da massicce mura in pietra risalenti al X secolo, che circondano la suggestiva città vecchia e sono sormontate da un’ampia passerella lunga ben 1.2 Km. Da qui si gode una vista mozzafiato sul centro storico, con i suoi tetti in terracotta, i vicoli di ciottoli e i campanili delle numerose chiese presenti in città, talmente belle da meritarsi il pregiato titolo di patrimonio dell’UNESCO, il tutto su un meraviglioso sfondo turchese del mare Adriatico.

Fra le tante attrazioni presenti nel centro abitato ci sono monumenti da non perdere come la Chiesa di San Biagio del XVI secolo, il Monastero francescano, la Fontana di Onofrio e il Palazzo del Rettore: tuttavia, il modo migliore per vivere Dubrovnik è vagare per le sue stradine pedonali scoprendo i numerosi tesori nascosti in ogni angolo: un romantico caffè, una piccola cappella, una fontana secolare, un cortile fiorito.

Ecco a voi le migliori attrazioni della città.

Cosa visitare nel centro storico di Dubrovnik

Visita le mura fortificate della città

Nonostante abbia dovuto spesso resistere a diversi attacchi e assedi, la città vecchia di Dubrovnik è rimasta in gran parte intatta, e presenta un fascino unico al mondo: per visitarla tutta ci vorrebbero diversi giorni!

Passeggiare sulla cima delle antiche mura costituisce un must per tutti i viaggiatori che si trovano a Dubrovnik: si tratta di un percorso che misura più di 1 km dove sono comprese anche salite e discese costituite da scalini consumati dal tempo.

Per accedere alle mura occorre pagare un biglietto e, se si vuole scoprire di più sulla storia di questo luogo, si può pagare un prezzo aggiuntivo per l’audioguida, anche se è possibile rivolgersi direttamente a una delle guide del posto. In totale, il costo di quest’attività può superare facilmente i 20 euro, ma si tratta di un’esperienza unica che non dimenticherai facilmente: infatti, potrai godere di una visione privilegiata sulla città e potrai imparare molto sulla sua burrascosa storia.

La passeggiata offre anche l’opportunità di fare delle meravigliose foto a Dubrovnik, inquadrando anche lo splendido mare che incornicia la cittadina. I visitatori entrano nel centro storico attraverso la Porta del Pile, dove si trovano l’ingresso e la biglietteria: concediti almeno mezza giornata per questo importante pezzo di Dubrovnik, possibilmente presentandoti all’entrata già al mattino presto: d’estate, infatti, il sole cocente potrebbe rendere l’esperienza meno piacevole. Un’avvertenza: prendi nota degli orari, che cambiano a seconda della stagione.

Piazza Luza e Stradun

stradun dubrovnik croazia

Lo Stradun è l’arteria principale di Dubrovnik e si estende dalla Porta del Pile fino a Piazza Luza, dove troverai la torre dell’orologio che da secoli sovrasta la città. Lungo questa strada ci sono negozi, banchi per il cambio valuta, caffetterie e ristoranti. Curiosando nelle viuzze laterali potrai trovare diversi locali dove mangiare o fare acquisti e, con un po’ di fortuna, potrai entrare in qualche negozio caratteristico e meno “turistico”.

Anche se il tuo obiettivo è fare una passeggiata per il centro storico senza badare allo shopping, Piazza Luza e lo Stradun rimangono dei punti di partenza perfetti per orientarti nel dedalo delle antiche vie di Dubrovnik.

Chiesa di San Biagio

chiesa san biagio dubrovnik

La chiesa di San Biagio in Piazza Luza è un edificio molto importante per la città, in quanto è intitolata proprio al santo patrono di Dubrovnik, conosciuto dai locali anche come Sveti Vlaho, il santo protettore della gola. Se visiti la città nel giorno della sua festa (3 Febbraio) potrai vederne le reliquie fatte sfilare per le strade della città vecchia. L’effigie del santo è individuabile in molti angoli della località, ma quella più bella è sicuramente la statua d’argento conservata nella basilica.Ulteriori informazioni

Indirizzo: Luža ul. 2, 20000, Dubrovnik, Croazia

Cattedrale dell’Assunzione

cattedrale assunzione dubrovnik

La Cattedrale dell’Assunta costituisce un punto di alto interesse archeologico, fornendo importanti informazioni sull’età del primo insediamento di Dubrovnik. L’edificio attuale non è quello originale: ha sostituito una basilica precedente che, a sua volta, fu costruita sulle fondamenta di una chiesa ancora più antica, risalente addirittura al VII secolo, le cui basi sono state scoperte durante alcuni recenti lavori di restauro.

Indirizzo: Ul. kneza Damjana Jude 1, 20000, Dubrovnik, Croazia

Fontana di Onofrio

fontana onofrio dubrovnik

Non dimenticarti di ammirare la fontana di Onofrio entrando dalla porta principale della città: questo enorme monumento fu costruito nel XV secolo per fornire acqua fresca alla città, e da allora è diventata un simbolo di Dubrovnik: nei secoli ha resistito a eventi di ogni tipo come diversi terremoti e guerre, rappresentando, in un certo senso, anche la stessa resistenza della località croata.

La colonna di Rolando

colonna rolando dubrovnik
Foto: www.justdubrovnik.com

La colonna di Rolando si trova proprio di fronte alla Chiesa di San Biagio, e rappresenta sia l’importanza della libertà per Dubrovnik che la sua antica lealtà a Sigismondo, il re di Ungheria, Croazia e Boemia nel XV secolo. Questo monumento presenta l’effigie del leggendario cavaliere Rolando, ed è uno dei simboli più celebri della città.

Palazzo Sponza

Il Palazzo Sponza in Piazza Luza è un edificio in stile gotico che ospita l’Archivio di Dubrovnik, ed è uno dei luoghi più amati soprattutto da chi ama l’arte e la storia. Dalla sua costruzione in poi, ha ricoperto diverse funzioni: è stato sede di un arsenale, una zecca, un tesoro e un ufficio doganale.

All’interno è possibile trovare anche la sala commemorativa dei difensori di Dubrovnik: conosciuta anche come la Sala della Memoria, si tratta di uno spazio che funge da solenne promemoria dei terribili eventi che hanno avuto luogo in città dal 1991 fino al 1995.

Lungo le pareti è possibile vedere le effigi dei giovani ribelli croati e montenegrini che hanno difeso la loro patria durante la guerra d’indipendenza: se vuoi rendere onore alla storia di Dubrovnik, non dimenticare di visitare anche questo luogo.

Indirizzo: Stradun 2, 20000, Dubrovnik, Croazia

Palazzo del Rettore

palazzo del rettore dubrovnik

Il Palazzo del Rettore è formato da una curiosa combinazione di diversi stili architettonici dove si può scorgere un’evoluzione parallela a quella della città. Al suo interno troverai un museo dove sono stati ricreati gli interni originali dell’edificio, dove potrai ammirare diversi cimeli che onorano la storia di Dubrovnik.

Indirizzo: Stradun, 20000, Dubrovnik, Croazia

Fortezza Lovrijenac

La fortezza di Lovrijenac si trova al di fuori dalle mura di Dubrovnik e ne costituisce una delle attrazioni più gettonate: la sua mole imponente, adagiata sulle scogliere battute dalle onde, contribuisce a creare degli scenari spettacolari che vengono spesso fotografati sia dai locali che dai turisti. L’interno della fortezza, invece, funge da palcoscenico per l’annuale Festival estivo di Dubrovnik e per alcuni spettacoli su Shakespeare.

Indirizzo: Ul. od Tabakarije 29, 20000, Dubrovnik, Croazia

Museo Marittimo

Il Museo marittimo, situato nel forte di San Giovanni lungo le mura della città, mette in mostra l’importante storia nautica di Dubrovnik esponendo reperti molto interessanti.

La marina della Repubblica di Dubrovnik fu tra le più forti del Mediterraneo durante il XVI secolo, e la maestria nautica della città era talmente conosciuta che secondo Ana Kaznačić-Skurić, la responsabile del museo, il celebre presidente americano Lincoln ha regalato un orologio d’oro da taschino a un capitano di Dubrovnik, in segno di gratitudine per essere intervenuto per aiutare una nave degli Stati Uniti.

L’orologio è in mostra al museo insieme a circa altri 11.000 oggetti divisi 15 collezioni dove si trovano anche piccole barche a remi, cannoni, forzieri, mappe, sestoni e ancore.

Indirizzo: Ul. kneza Damjana Jude 12, 20000, Dubrovnik, Croazia

Red History Museum (aka Museo del Comunismo)

museo comunismo dubrovnik

Il Red History Museum ripercorre tutto il periodo dove la città si trovò sotto il dominio comunista.

Situato nell’unica fabbrica risalente all’era socialista rimasta in città, il museo offre un’esperienza interattiva con diverse esperienze di realtà aumentata. Si tratta di una vera e propria capsula del tempo interattiva, con informazioni nascoste in ogni stanza: gli ospiti sono incoraggiati a curiosare, e qui non troverai nessun cartello con “non toccare” scritto sopra come negli altri musei.

La curiosità dei visitatori è quella che, secondo i suoi fondatori, permette di scoprire tutti gli aspetti del regime comunista, compresi la musica e i passatempi tipici del periodo.

Indirizzo: Ul. Svetog Križa 3, 20000, Dubrovnik, Croazia

Sito Webhttps://www.redhistorymuseum.com/

Museo Etnografico

museo etnografico dubrovnik

Il Museo Etnografico è colloquialmente noto come “ la Rupe”: la fonte del soprannome si capisce nel momento in cui si arriva nel grande, arioso spazio di pietra sorretto colonne maestose che costituisce il museo. Si tratta di una serie di grandi silos naturali utilizzati nei secoli per immagazzinare il grano .

Presentazioni multimediali spiegano come questo luogo abbia permesso di sfamare l’intera regione, per lo stupore dei visitatori. Tuttavia, c’è molto più da vede che grandi buchi nel terreno: è presente anche una vasta collezione di abbigliamento tradizionale e strumenti o oggetti d’artigianato – circa 6.000 cimeli che rappresentano la regione di Dubrovnik, la Croazia e i paesi circostanti.

Indirizzo: Ul. od Rupa 3, 20000, Dubrovnik, Croazia

Monastero Francescano

monastero francescano dubrovnik

Il Monastero francescano presenta un’atmosfera rilassata e con i suoi affreschi, il giardino e la fontana, costituisce uno dei luoghi più indicati per chi desidera scoprire la storia della città lontano dal caos turistico. Presta attenzione alle colonne del chiostro, che sono ricoperte da incisioni dettagliate dove si possono individuare figure e volti umani.

Pagando un biglietto apposito è possibile visitare il piccolo museo della medicina che si trova all’interno del monastero: qui troverai una delle farmacie più antiche d’Europa che, incredibilmente, è in funzione ancora oggi.

Indirizzo: Poljana Paska Miličevića 4, 20000, Dubrovnik, Croazia

Cosa fare a Dubrovnik

Prendi la funivia sul Monte Srđ

La funivia color arancione brillante che porta fino alla cima del Monte Srđ potrebbe sembrare la classica attrazione turistica un po’ kitsch, ma in realtà rappresenta un vero e proprio pezzo di storia di Dubrovnik. Il monte Srđ fu un importante sede militare durante la guerra d’indipendenza croata, fornendo una frontiera strategica per i ribelli contro le forze serbe nel 1991.

Grazie alla funivia, il monte ha potuto mantenere la sua importanza, e non è difficile vedere folle di turisti che si godono il panorama dalle cabine della funivia. I vagoncini permettono di veleggiare sulla città, nascondendola a tratti alla vista e fornendo degli scorci unici del mare Adriatico. Non solo: una volta arrivati alla stazione della funivia, è possibile fermarsi al ristorante Panorama, che offre rinfreschi deliziosi e viste decisamente spettacolari.

Visitare l’isola di Lokrum

Questa antica isola rappresenta un luogo ricco di storia: diverse leggende raccontano come il celebre Riccardo Cuor di Leone abbia trascorso del tempo qui dopo un naufragio durante il viaggio verso la Terra Santa.

Chi desidera qualcosa di più “concreto” può visitare le rovine di un monastero benedettino e di un forte napoleonico, visibili ancora oggi. Portati il costume da bagno per prendere il sole o fare un tuffo nel piccolo lago Mrtvo More (traducibile come Mar Morto) o per una bella nuotata nel mare che circonda l’isola.

Se sei un appassionato di fotografia qui troverai dei giardini lussureggianti e degli splendidi pavoni da immortalare, ma se preferisci lo snorkeling dirigiti ai piedi delle scogliere, dove ci sono diverse grotte e insenature adatte per osservare la fauna acquatica.

Lokrum non è presente negli itinerari delle navi da crociera, quindi dovrai pianificare la tua visita autonomamente, senza dimenticare che è un luogo molto gettonato dai viaggiatori.

Escursione giornaliera nella valle di Dubrovnik-Neretva

Per i viaggiatori che hanno più tempo a disposizione, visitare la valle della Neretva è il modo perfetto di scoprire un angolo della Croazia poco battuto dal turismo mainstream.

Distanze solo un’ora e mezza di auto da Dubrovnik, la valle formata dal delta del Neretva rappresenta un luogo straordinario popolato da immense foreste lussureggianti. Qui, lontano dal solito paesaggio secco e polveroso della costa dalmata, potrai osservare la fauna locale, visitare degli splendidi agrumeti e avventurarti alla ricerca di rarissime specie di uccelli.

L’esperienza non si può dire completa senza uno stufato di Brojet, un piatto a base di anguille e rane che, a dispetto degli ingredienti, rappresenta una raffinata prelibatezza di Neretva.

Andare in kayak

Ci sono pochi posti al mondo in cui è possibile pagaiare in giro per i siti conosciuti come patrimonio mondiale dell’UNESCO, e Dubrovnik è proprio uno di questi. I viaggiatori più avventurosi potranno approfittare del noleggio di un kayak e, se necessario, anche di una guida per una visita in tutta sicurezza.

Pensata per le famiglie, Adventure Dubrovnik è una soluzione che comprende un’intera giornata di attività: inizia con un tour in kayak da Pile Brach, che si trova in un piccolo parco poco distante dalla baia del forte di Lovrijenac.

Dopo aver girato attorno alle mura della città e all’isola di Lokrum, il tour termina in una baia nascosta per una lunga pausa in spiaggia, con tanto di rinfresco e possibilità di fare snorkeling.

Goditi le spiagge della città

Quando si tratta di spiagge, Dubrovnik vanta molte opzioni adatte anche per le famiglie. La principale spiaggia turistica, Banje, si trova a pochi passi dal centro storico, e offre un tranquillo litorale di sabbia e ghiaia con il mare piuttosto basso, il che lo rende perfetto per i bambini piccoli. Inoltre, è possibile trovare anche dei gonfiabili, delle giostre e altre attività adatte ai più piccini . Tuttavia, dovrai prepararti a lottare per un posto, e se vuoi sdraio e ombrellone ti toccherà pagare un prezzo piuttosto alto.

La spiaggia di Sveti Jakob è un po’ più difficile da raggiungere, ma ne vale la pena. Situata pochi passi da Banje, è raggiungibile tramite un percorso che si snoda lungo Vlaha Bukovca, una graziosa strada alberata che offre molta ombra durante le giornate più calde. Sveti Jakob ha un’atmosfera più autentica, dove troverai comunque un po’ di folla, composta sia da gente del posto che turisti, ma si tratta comunque di un litorale meno battuto, che offre anche delle vedute epiche sulla fortezza di Dubrovnik e sugli splendidi tramonti della Dalmazia.

Scopri il mercato di Gundulićeva poljana

mercatino dubrovnik croazia

Proprio nel centro storico di Dubrovnik, dietro la Chiesa di San Biagio, è possibile trovare il mercato principale della città nella piazza di Gundulićeva poljana, sei giorni alla settimana. Si tratta del più vario dei mercati di Dubrovnik, oltre che ad essere anche il più frequentato: qui troverai mieli biologici, marmellate, erbe, spezie, olii e lavanda, intervallati da banchetti strabordanti di pomodori, peperoni, mele, uva e arance. Se cerchi con la dovuta attenzione (o sai a chi chiedere), potrai acquistare anche dei liquiri e vino di rakija fatti in casa.

Condividi con noi!

Similar Posts