cosa vedere reykjavik islanda
Viaggi

Cosa vedere a Reykjavik

Situata lungo la costa dell’Islanda, Reykjavik è sia la capitale che la città più grande dell’isola. Tuttavia, a livello europeo è una delle città più a misura a d’uomo, e a livello mondiale detiene il titolo di capitale più settentrionale.

Fra tutti questi record, Reykjavik detiene anche un primato storico: secondo il cosiddetto “Book of Settlement”, la più antica testimonianza scritta della storia islandese, la città fu il primo insediamento permanente nella nazione, fondato nell’874 d.C.

Reykjavik si può tradurre letteralmente in “baia di fumo”, un nome evocativo della natura vulcanica dell’Islanda. Nonostante la presenza di geyser e vulcani, questa è una delle città più sicure del pianeta, che offre molte attrattive.

Per esempio, Reykjavik ospita il parlamento più antico del mondo, chiamato Althingi, ma non solo: qui ci sono diversi artisti di strada, ed è possibile fare un giro nel Kolaportið, uno dei mercatini delle pulci più curiosi d’Europa.

Questa capitale è un polo ricco di cultura e ideale per chi desidera trascorrere un soggiorno frizzante ed emozionante, per poi andare a visitare le meraviglie naturali dell’isola: se progetti di fermarti più giorni potresti dedicare del tempo a visitare i bar e i locali della capitale, per poi dirigerti verso le valli vulcaniche o catturare qualche scatto che immortala le balene della baia di Faxa.

Reykjavik (e l’Islanda) è una località che si trova spesso nella lista dei desideri dei viaggiatori più incalliti. Lasciati conquistare dalla storia antica e dalla sua natura selvaggia, ma fai attenzione al portafoglio: quest’isola, infatti, è nota per essere una delle più costose da visitare.

Se l’idea di spendere un po’ di più non ti spaventa, non esitare a imbarcarti per raggiungere questa piccola località che ti lascerà a bocca aperta: continua a leggere per scoprire le migliori cose da fare a Reykjavik.

Chiesa Hallgrímskirkja

Questa chiesa rappresenta sia la parrocchia di Reykjavik che un santuario di importanza nazionale per tutta la comunità islandese, ed è molto riconoscibile nello skyline della città.

Fu concepita nei primi anni ’40 da Guðjón Samúelsson, ma la sua consacrazione avvenne solo nel 1986: fin dall’inizio della sua costruzione era destinata a celebrare l’Islanda, così come ricordano le colonne a cascata ai lati della grande torre della facciata, che devono evocare i paesaggi basaltici dell’isola.

Proprio di fronte alla chiesa troverai una statua di Eric il Rosso, l’esploratore norreno che, secondo la leggenda, fu il primo europeo a mettere piede sul suolo americano, nel XI secolo.

All’interno della chiesa non perderti lo splendido organo, e non dimenticare di salire sulla torre per scattare alcune fotografie della città.

Indirizzo: Hallgrímstorg 101, 101 Reykjavík, Islanda

Come arrivare: Bus N1 con fermata a Landspítalinn

Orari: 09.00 – 18.00

Palazzo Perlan

L’edificio conosciuto come Perlan ricopre la collina di Öskjuhlíð ed è per questo uno dei punti di riferimento più riconoscibili di Reykjavík.

La particolarità di questa costruzione è che racchiude una serie di sei serbatoi cilindrici di acqua calda, che si trovano sotto una cupola riflettente visibile da diversi chilometri di distanza.

Perlan ospita le fantastiche “Meraviglie dell’Islanda”, che includono mostre straordinarie come “Forces of Nature”, un’esperienza di realtà aumentata dove si può intraprendere una scalata della scogliera di Látrabjarg e un viaggio sottomarino.

Ha anche vere e proprie grotte di ghiaccio da attraversare a colpi di piccone e persino un planetario dove è possibile ammirare l’aurora boreale!

Indirizzo: Öskjuhlíð, 105 Reykjavík

Orario: 10.00 – 18.00

Sito Webhttps://www.perlan.is/

Lago Tjörnin

Questo è uno lago meraviglioso che si trova proprio al centro della città, circondato da case, alberi, cespugli e aiuole. È molto bello sia d’inverno, quando si può pattinare sul ghiaccio, che d’estate, quando si può riposare sulle sponde del laghetto.

Sulla sponda nord troverai il Municipio e un ironico monumento dedicato al “Burocrate ignoto”, opera dello scultore Magnús Tómasson: la metà inferiore rappresenta un uomo in giacca e cravatta con in mano una valigetta, mentre la metà superiore consiste in un blocco di pietra non scolpita.

Lo stagno è anche a pochi passi dalla Corte Suprema, dalla chiesa Fríkirkjan í Reykjavík, dal Teatro Nazionale e da una serie di musei come il Living Art Museum, la National Gallery of Iceland e il National Museum.

Qui i locali della città si trovano per trascorrere un pomeriggio all’aria aperta, osservando lo stormo di anatre e uccelli che staziona qua tutto l’anno (il laghetto non si congela del tutto, grazie alla presenza di una piccola fonte geotermica).

Come arrivare: Bus N1 con fermata a Fríkirkjuvegur

Piazza Austurvöllur

Questa piazza pubblica è una delle più importanti della città, ed è il luogo ideale dove incontrare nuove persone.

Qui potrai trovare diversi caffè e ristoranti su Vallarstræti e Pósthússtræti, vicino al palazzo del Parlamento islandese. Austurvöllur in passato è stato anche il luogo di ritrovo per le proteste politiche della città.

Al centro di tutto si erge una statua di Jón Sigurðsson, la famosa figura che ha portato l’Islanda all’indipendenza.

Come arrivare: Bus N1 con fermata a Austurvöllur

Il mercatino delle pulci di Kolaportið

Se vuoi assaggiare il pesce essiccato o lo squalo fermentato, acquistare un sacchetto di caramelle islandesi o curiosare fra gli abiti usati, non dimenticare di visitare Kolaportið.

Si tratta di un mercato delle pulci al coperto, aperto durante il fine settimana dalle 11 alle 17. L’atmosfera è davvero unica e il vecchio edificio industriale che lo ospita di solito è pieno di gente che cerca libri o oggetti d’antiquariato, fa la spesa alle bancarelle, vende i suoi vecchi indumenti, compra musica e DVD o scava tra pile di roba alla ricerca di tesori nascosti.

Non dimenticarti di portare i contanti in quanto la maggior parte dei banchetti non accetta le carte.

Indirizzo: Tryggvagötu 19 , Old Harbour Grófin Reykjavik Kvosin, 101 Reykjavík, Islanda

Come arrivare: Bus N1 con fermata Menntaskólinn í Reykjavík / MR

Sito Webhttps://kolaportid.is/

Sala da concerto Harpa

Harpa è una sala da concerto e un centro conferenze sull’acqua del Porto Vecchio di Reykjavik: il progetto è stato avviato nel 2007 e completato nel 2011, dopo un ritardo causato dalla crisi finanziaria, ed è stato curato dallo studio danese Henning Larsen Architects e Ólafur Elíasson, che ha creato una facciata ispirata al basalto islandese.

Questa struttura ospita l’Orchestra Sinfonica Olandese, che si esibisce in diverse date durante tutto l’anno. Questo luogo è l’ideale anche se desideIl Porto Vecchio di Reykjavikri trascorrere un pomeriggio immerso nella cultura: potrai trovare mostre, ristoranti, centri espositivi e molto altro.

Indirizzo: Austurbakki 2, 101 Reykjavík, Iceland

Come arrivare: Bus N1 con fermata ad Harpa

Sito Webhttps://en.harpa.is/

Il Porto Vecchio di Reykjavik

Questa antica area di Reykjavík viene chiamata così per essere stata il primo approdo duraturo della città. La zona più visitata è il molo orientale, dove troverai una grande varietà di negozi e gallerie, compresi luoghi dove noleggiare biciclette e scooter elettrici per girare nella capitale.

Troverai anche numerose imbarcazioni dedicate all’avvistamento delle balene.

Se adori il buon cibo non dimenticarti di visitare questa zona, dove potrai scegliere fra ristoranti giapponesi, messicani, hamburgerie e molto altro.

The Sun Voyager (La nave del sole)

Questa scultura che ritrae una nave, realizzata in acciaio inossidabile, rappresenta uno dei simboli della città dal 1990, anno in cui fece la sua apparizione.

Fu realizzata dal famoso scultore e designer islandese Jón Gunnar Árnason che purtroppo morì prima di vedere il suo lavoro ultimato.

La puoi trovare vicino all’oceano, sulla piccola penisola di Sæbraut, nei pressi del centro di Reykjavík.

La scultura di Árnason simboleggia il passato vichingo degli islandesi e racchiude anche un’ode al sole, che al tramonto rende la visione di quest’opera veramente indimenticabile.

Indirizzo: Sæbraut, 101 Reykjavík, Islanda

Come arrivare: Bus N11 con fermata a Sæbraut / Frakkastígur

Municipio della città

Caratterizzato da un imponente design moderno, questo edificio si trova proprio sulla sponda settentrionale del lago Tjörnin, e non comprende solo uffici per il sindaco e i componenti del consiglio comunale, ma è anche aperto ai visitatori, ai quale fornisce wifi gratuito e una splendida vista sulla natura e sugli animali che popolano la zona.

Nelle sue gallerie potrai assistere a delle interessanti mostre ed esaminare una mappa interattiva dell’Islanda.

Indirizzo: Tjarnargata 11, 101 Reykjavík, Islanda

Come arrivare: Bus N1 con fermata a Ráðhúsið

Sito Webhttps://reykjavik.is/en/reykjavik-city-hall-radhus-reykjavikur

Yoko Ono Light

yoko ono light reykjavik islanda
Foto: https://icelandmag.is/

Tra il 9 ottobre (il compleanno di John Lennon) e l’8 dicembre (anniversario della sua morte), potresti notare una colonna luminosa che parte dalla terraferma. Si tratta di un regalo che Yoko Ono fece all’ex compagno John Lennon, che in questo modo viene ricordato grazie a uno spettacolo di grande bellezza.

Penisola di Grótta

Questa pittoresca area all’estremità occidentale di Reykjavik è una delle più frequentate dai locali e dai turisti in quanto la costa offre una vista sull’oceano impareggiabile. Grazie alla sua posizione è possibile osservare l’aurora boreale pressocché tutto l’anno, ma ti conviene scegliere con cura un posto che non sia già preso d’assalto da chi desidera osservare le luci del Nord.

Ammira l’aurora boreale

L’Aurora Boreale, un fenomeno causato da particelle caricate elettronicamente che dal sole si scontrano con l’atmosfera terrestre, è visibile nei cieli di Reykjavík nei mesi invernali, a patto che sia sereno e che non ci siano fonti di inquinamento luminoso nelle vicinanze.

In realtà, l’aurora boreale può essere ammirata tutto l’anno, ma solo se la notte è abbastanza scura: per questo motivo avrai più possibilità di vedere le famose luci da settembre a marzo, e meno da aprile ad agosto.

Un altro suggerimento chiave è assicurarsi che il cielo sia limpido. Il fenomeno dell’aurora boreale si verifica a circa 80 chilometri (sopra la superficie terrestre a un’altitudine molto più elevata rispetto a quella delle nuvole.

Un cielo notturno limpido, scuro e stellato rappresenta la “tela” perfetta per assistere alle luci del Nord.

Reykjavik è spesso indicata come la “capitale dell’aurora boreale del mondo” perché, con le giuste condizioni, l’aurora boreale può essere vista praticamente da qualsiasi parte della capitale.

Tuttavia, l’inquinamento luminoso è il peggior nemico di questo meraviglioso fenomeno, che nelle zone più popolose può essere avvistato con meno intensità o addirittura passare inosservato.

Musei da non perdere

Museo marittimo di Reykjavík

L’edificio che ospita il museo marittimo di Reykjavik è stato costruito nel 1947, ed era riservato al congelamento del pesce fino al 2005, anno in cui fu trasformato nel nuovo Museo marittimo di Reykjavík.

Qui si possono ammirare alcuni esempi di navi che solcarono i mari d’Islanda, compresa la MV Gullfoss, un traghetto che collegò l’isola con la Danimarca e la Scozia a metà del XX secolo.

All’esterno è attraccata l’ICGV Óðinn, una nave della guardia costiera che ha preso parte a tutte e tre le cosiddette “Guerre del merluzzo” tra Islanda e Regno Unito negli anni ’60 e ’70: a bordo puoi trovare un orditoio a strascico, impiegato per distruggere le reti di pescherecci da traino britannici che violano le acque islandesi.

Indirizzo: Grandagarður 8 101 Reykjavík

Come arrivare: Bus N14 con fermata a Grandagarður

Sito Webhttps://reykjavikcitymuseum.is/reykjavik-maritime-museum

Museo Nazionale d’Islanda

Il Museo Nazionale d’Islanda vanta una collezione messa insieme dal 1863 e trasferita nel 1950 in questo edificio moderno, anche se un po’ anonimo.

L’oggetto più prezioso che troverai all’interno è sicuramente la porta Valþjófsstaður degli inizi del XIII secolo.

Tuttavia, potrai trovare anche manufatti moderni come diverse fotografie che ritraggono la crescita e lo sviluppo dell’islanda durante il XIX e il XX secolo.

Indirizzo: Suðurgata 41 101 Reykjavík Island

Come arrivare: Bus N14 con fermata a Háskóli Íslands

Sito Webhttps://www.thjodminjasafn.is/english/

Museo Arbaejarsafn

Reykjavík non potrebbe definirsi una capitale nordica se non avesse un museo a cielo aperto che illustri le abitudini, il lavoro e la vita domestica delle generazioni precedenti.

Árbæjarsafn è un polo fondato in una fattoria abbandonata nel 1957, ed è stato pensato per conservare un pezzo della vecchia Reykjavík durante la modernità che, dal 1920 in poi, aveva investito la capitale.

Gli edifici del museo sono quasi tutti autentici e risalgono principalmente al XIX secolo: c’è un’officina, una stalla, un cottage, un grande magazzino, un trapano gigante usato per l’estrazione dell’oro e molto altro.Ulteriori informazioni

Indirizzo: 4, 110, Kistuhylur, Reykjavík, Islanda

Come arrivare: Bus N6 con fermata a Ártún

Sito Webhttps://reykjavikcitymuseum.is/arbaer-open-air-museum

Scopri la vita notturna di Reykjavík

Reykjavík può intimidire un po’ con la sua aria minimalista, dove il design e la raffinatezza devono essere un must. Tuttavia, i bar della città presentano un’atmosfera aperta e amichevole anche in inverno.

Occorre fare attenzione al prezzo dell’alcool, che può raggiungere anche picchi elevati (9 euro a birra!), ma vale la pena di uscire almeno una volta per fare un giro nella notte della capitale.

Ci sono diversi locali (101 per la precisione) che potrai visitare, dove troverai spesso musica dal vivo o altri eventi. Il venerdì e il sabato i bar di Reykjavík restano aperti fino alle 05:00: approfittane per visitarne almeno 2 o 3 in una notte.

Attrazioni fuori da Reykjavík

Isola di Viðey

Nel Kollfjörður, a breve distanza dal lungomare della città si trova la piccola isola di Viðey, raggiungibile tramite traghetto e imperdibile per tutte le testimonianze storiche che offre.

Qui potrai girare indisturbato in bicicletta o a piedi per ammirare la chiesa più antica del paese, oppure per vagare attraverso alcune installazioni di arte moderna come Luce, Imagine, Peace, oppure Milestones, un’opera d’arte di Richard Serra che comprende una serie di colonne di basalto che alludono alla geologia e alla topografia islandesi.

Parco Nazionale Þingvellir

Tecnicamente questo luogo non si trova a Reykjavik, ma è raggiungibile in pochi minuti di auto.

Questo parco nazionale è una destinazione popolare per assistere ad alcuni scenari provocati dalla deriva continentale tra le placche eurasiatica e nordamericana. Inoltre, qui è possibile ammirare le luci del Nord indisturbati, basta portarsi dietro una tenda e qualche coperta calda.

Parco Nazionale del Nationalingvelli

Troverai tre dei panorami naturali più stimolanti dell’Islanda in questo circuito di 300 chilometri che dalla città ti porterà negli altopiani meridionali dell’Islanda.

La prima tappa, poco più di un’ora a est della città, è il Parco Nazionale del Nationalingvelli, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, dove non devi perdere un canyon causato dalla frattura tra le placche tettoniche eurasiatiche e nordamericane

Fermati poi a Gullfoss, una sensazionale doppia cascata alta 32 ben metri, per poi dirigerti nella valle di Haukadalur che offre una vista privilegiata su sorgenti, fanghi e geyser spettacolari come lo Strokkur.

Esjan

Se disponi di poco tempo per ammirare i panorami islandesi non dovrai fare altro che dirigerti in questo luogo, che si trova a soli 10 km dalla capitale.

Qui troverai un picco di tufo e basalto alto ben 914 metri che offre una vista straordinaria su Reykjavik.

Prendi il 15 dal terminal degli autobus di Hlemmur e poi a Háholt in Mosfellsbær cambia per il 57, che ti depositerà dritto nel centro escursionistico ai piedi della montagna: da qui partono alcuni percorsi di varia difficoltà, che possono essere affrontati anche da principianti.

Se decidi di andare sulla vetta, però, non aspettarti che sia una passeggiata: si tratta di un tragitto solo per esperti.

Dove dormire a Reykjavik

Reykjavik Residence Apartment Hotel: Situata a pochi minuti a piedi dalla famosa via dello shopping, questa struttura dispone di spaziose suite con angolo cottura, connessione Wi-Fi gratuita e bagno privato. Le unità deluxe sono inoltre dotate di TV a schermo piatto, letti matrimoniali extra-large e set per la preparazione di tè e caffè per un’ottima colazione. Si tratta di un albergo perfetto per tutti i tipi di viaggiatori.

Skuggi Hotel Reykjavík by Keahotels: si trova a poche centinaia di metri dalla storica chiesa Hallgrímskirkja e offre una reception aperta 24 ore su 24, un parcheggio sotterraneo gratuito e un bar in loco. Le confortevoli camere della struttura sono dotate di TV, connessione Wi-Fi gratuita e bagno privato. Adatto a viaggiatori singoli, coppie e piccole famiglie.

Canopy by Hilton Reykjavik City Center: anche questo si trova a un paio di minuti dalla famosa via dello shopping Laugavegur e offre camere ben arredate con elementi tipicamente islandesi, TV a schermo piatto e set per la preparazione di tè / caffè. Gli ospiti possono allenarsi nel centro fitness in loco e rinfrescarsi con un delizioso cocktail al bar. Ogni giorno viene servita una superba colazione a buffet gratuita. Perfetto per i viaggiatori che amano il lusso.

Condividi con noi!

Similar Posts